Psoriasi delle pieghe


La psoriasi può essere classificata in vari modi, in funzione della sintomatologia, della gravità e anche della localizzazione delle lesioni. La psoriasi delle pieghe è una tipologia di psoriasi con specifiche caratteristiche che riguardano sia il tipo di manifestazioni cutanee sia le aree di insorgenza..


Dove compare la psoriasi delle pieghe

Tra i vari tipi di psoriasi, quella delle pieghe si caratterizza per il coinvolgimento di aree di pelle soggette a maggior attrito per lo sfregamento di superfici cutanee contigue e in cui c’è maggior rischio di macerazione per ristagno di sudore:

Per la natura peculiare delle lesioni e per la loro localizzazione, la psoriasi delle pieghe è detta anche psoriasi inversa1-2.


Tipologia di lesioni

Nella psoriasi delle pieghe, o psoriasi inversa, le chiazze sono ben demarcate, lisce, arrossate, lucide e a volte umide, spesso “a specchio”, poco o per nulla desquamate. Se una desquamazione è presente, è spesso limitata ai margini della macchia. Quando le lesioni perdurano nel tempo possono formarsi fissurazioni dolorose, a volte anche sanguinanti.

A volte le lesioni lisce e situate nelle pieghe cutanee possono essere le sole manifestazioni presenti nella persona, in altri casi una diversa tipologia di psoriasi può insorgere altrove sul corpo: nella stessa persona possono coesistere diverse forme di psoriasi.


Fattori aggravanti

La psoriasi inversa è più frequente nelle persone obese per il maggiore sfregamento delle superfici cutanee o nelle persone che presentano pieghe della pelle piuttosto profonde. La riduzione del peso rappresenta certamente un obiettivo utile. La particolare localizzazione delle lesioni, e il loro continuo sfregamento, che col tempo rende la pelle ancora più vulnerabile e sottile, comportano un maggior rischio di infezioni da lieviti e funghi. Una diagnosi corretta e precoce è importante per cominciare il più presto possibile a tenere sotto controllo i sintomi. Per questo, in caso di comparsa delle lesioni, è fondamentale non tardare troppo a fare una visita dallo specialista. Il medico infatti, in caso di dubbio – data la somiglianza dei sintomi con quelli di altre patologie (ad esempio: eczemi, micosi, dermatiti, ecc.) – potrà procedere con eventuali esami di approfondimento per poter fare una diagnosi differenziale.


Consigli per la gestione quotidiana della malattia

La psoriasi delle pieghe può risultare particolarmente dolorosa e fastidiosa proprio per la localizzazione peculiare delle lesioni, sottoposte a continua sollecitazione meccanica (sfregamento). Per gestire al meglio i sintomi, oltre alle cure prescritte dal dermatologo di riferimento, è opportuno prendersi cura di sé, quotidianamente, cercando di:

Potrebbe essere utile per il paziente tenere un diario dei sintomi, in cui annotare anche ciò che sembra legato a un loro miglioramento o peggioramento, per aiutare nell’identificazione dei trigger (fattori scatenanti).

  1. G.F. Altomare, S. Chimenti, A. Giannetti, G. Girolomoni, T. Lotti, G.A. Vena, Psoriasi: Linee guida e raccomandazioni SIDeMaST , in: Linee guida e raccomandazioni SIDeMaST, Pacini ed., 2011. - pp. 29-56.
  2. Shwayder T, Benerjee S. Netherton syndrome presenting as congenital psoriasis. Pediatr Dermatol. 14: 473-76, 1997.


Cerca il CENTRO PSORIASI
più vicino a te

Alcune risposte le puoi avere anche subito al 800.949.209 *

Il nostro numero verde è a disposizione del pubblico per aiutare a trovare il Centro Psoriasi più vicino a te e scoprire le informazioni pratiche necessarie per la tua visita (prenotazione, dove recarti, orari e documenti).

* Servizio attivo dal lunedì a venerdì,
dalle 9.00 alle 17.00 (escluso festivi).