Quanto la psoriasi può incidere in maniera psicologica sui pazienti

Sergio Langella

Come tutte le patologie croniche, anche la psoriasi si inserisce prepotentemente nella vita dell’individuo, rendendosi una compagna costante che è praticamente impossibile ignorare. A volte capita di dimenticarsene per qualche ora, ma è un sollievo effimero perché le manifestazioni della patologia, oppure la sola ansia che queste si ripresentino, ritornano presto in primo piano. Soprattutto se l’insorgenza è in età adolescenziale, dove la persona sta riformando tutto il suo sistema di interazione sociale e di gestione delle emozioni, il rischio è che tutto il processo possa deviare o bloccarsi.

Se in un’età in cui l’interazione sociale è fondamentale per la costituzione della propria autostima, l’adolescente è privato di questi momenti di confronto e di crescita perché l’aspetto della sua pelle non è compreso, perché si pensa possa essere contagioso o perché causa disgusto, si finisce per costruire la propria identità attorno all’idea (già molto comune in questa fase) di essere fisicamente manchevole o sbagliato.

In un momento dove i cambiamenti che avvengono nel corpo sono al centro di tutta la propria vita, essere emarginati o criticati proprio per questo è uno degli eventi traumatici che rendono la persona insicura e arrabbiata. Insicurezza e rabbia sono i pilastri su cui si costruisce tutta la propria identità e in età adulta, dove siamo ritenuti pienamente responsabili delle nostre azioni e scelte, questo può causare non pochi problemi.

Sicuramente, avere la psoriasi incide molto nell’esperienza dell’individuo ed essere inseriti in una rete sociale di accettazione dove si pone l’accento sulle nostre qualità, piuttosto che sui nostri difetti, fornisce a quel nucleo identitario di autostima il carburante giusto per crescere e produrre sicurezza e gioia, anche in chi convive con la psoriasi.

La cosa migliore per chi ha una patologia cronica è costruire una rete sociale di persone che vadano oltre il problema, che guardino all’individuo non come mero portatore di un problema o di un difetto, ma in tutta la sua ricchezza che è indipendente dalla patologia.  



Cerca il CENTRO PSORIASI
più vicino a te

Oppure chiama il
Patient Navigator
al numero 800.949.209 *

Il nostro numero verde è a disposizione del pubblico per aiutare a trovare il Centro Psoriasi più vicino a te e scoprire le informazioni pratiche necessarie per la tua visita (prenotazione, dove recarti, orari e documenti).

* Servizio attivo dal lunedì a venerdì,
dalle 9.00 alle 17.00 (escluso festivi).