La psoriasi del cuoio capelluto

Marina Venturini

La psoriasi del cuoio capelluto interessa circa l'80% dei pazienti affetti da psoriasi e costituisce la prima sede interessata all'esordio della malattia in circa il 25% dei pazienti. In alcuni casi va tenuto presente che la comparsa di psoriasi al capillizio può essere il primo campanello di allarme per un successivo sviluppo di artropatia psoriasica; pertanto un paziente che presenti tale localizzazione va monitorato anche sul versante articolare per cogliere gli eventuali iniziali segni e sintomi dell’artropatia psoriasica.

È stato dimostrato che tale localizzazione della malattia influisce pesantemente sulla qualità di vita del paziente indipendentemente dal grado di gravità ed estensione della psoriasi sulle restanti parti del corpo. Inoltre, la psoriasi del cuoio capelluto si accompagna più che in altre regioni corporee a spiacevoli sintomi quali prurito e talora bruciore/dolore, nonché sanguinamento e desquamazione che possono aumentare notevolmente il disagio psicosociale di chi ne è affetto. È stato dimostrato infatti che il carico psicologico connesso a tale forma di psoriasi si ripercuote negativamente sulla vita quotidiana, sul rendimento scolastico e sulle performance lavorative, portando conseguentemente a riduzione della autostima e difficoltà nei rapporti sociali.

La terapia di tale forma di psoriasi non è facile poiché può risultare più resistente di altre localizzazioni di malattia alle terapie convenzionali. Inoltre, anche quando le lesioni al capillizio siano limitate, l’aderenza alla sola terapia topica risulta difficile poiché i prodotti da applicare spesso causano effetti sgradevoli sul capello o necessitano di modalità di tempi di applicazione, posa e successivo risciacquo con conseguente consumo di tempo che porta il paziente ad abbandonare la terapia.

Le terapie generalmente impiegate variano in base alla gravità dell’interessamento del capillizio e comprendono terapie topiche, terapie sistemiche o farmaci biologici.

Anche la risposta ai diversi trattamenti risulta essere variabile indipendentemente dal tipo di trattamento impiegato. È infatti possibile, sebbene non frequente, che la psoriasi al capillizio insorga in corso di terapia con farmaci biologici. In tale caso, se le lesioni non rispondono ad un periodo temporaneo di associazione con terapia topica, è necessario cambiare classe di farmaco biologico e allo stesso tempo monitorare il paziente sul versante articolare poiché talora la riattivazione della psoriasi al capillizio può associarsi ad esordio o riattivazione di artropatia psoriasica.

  1. Crowley J. Scalp psoriasis: an overview of the disease and available therapies. J Drugs Dermatol. 2010;9(8):912–918.
  2. Frez ML, Asawanonda P, Gunasekara C, et al. Recommendations for a patient-centered approach to the assessment and treatment of scalp psoriasis: a consensus statement from the Asia Scalp Psoriasis Study Group. J Dermatolog Treat. 2014;25(1):38–45.
  3. Zampieron A, Buja A, Fusco M, et al. Quality of life in patients with scalp psoriasis. G Ital Dermatol Venereol. 2015;150 (3):309–316.


Cerca il CENTRO PSORIASI
più vicino a te