Davvero eliminare sempre patate, pomodori e melanzane?

Antonella Losa

La risposta veloce è no; vediamo ora più nel dettaglio l’argomento delle solanacee e della solanina.

Si sente spesso che, in caso di psoriasi, bisogna eliminare dalle nostre tavole la famiglia delle solanacee – patate, pomodori, melanzane – perché contengono solanina, una sostanza infiammatoria. In quest’affermazione però si collegano tra loro più elementi che non sono tutti necessariamente rispondenti alla realtà o così collegati al lato pratico.

Andiamo per ordine.

Naturalmente, come per altre categorie alimentari spesso sotto la lente in caso di psoriasi, ci possono essere ragioni di sensibilità individuale – dovuta alla solanina o magari a un altro dei tanti composti presenti in quegli ortaggi – per limitare il consumo di solanacee, senza che questa debba tuttavia diventare una regola universale.

In caso di sensibilità individuale o se si vuole comunque provare ad attuare una limitazione di questo tipo, il consiglio è senza dubbio di rivolgersi a un dietologo, dietista o biologo nutrizionista per procedere senza compromettere l’appropriatezza complessiva del proprio regime alimentare.